La cantina Agriverde e la bioarchitettura
15443
page-template-default,page,page-id-15443,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,columns-3,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

La cantina, strutturata per emulare il paesaggio circostante, è stata progettata e costruita secondo i principi della bioarchitettura ed è stata la prima in Italia ad applicare questo concetto architettonico.

 

I materiali naturali e le forme evocano le onde del mare e il saliscendi delle colline mediante tecniche e concezioni visive che sono in perfetto equilibrio tra l’avveniristico e il tradizionale.

 

Legno, acciaio e vetro sono solo alcuni degli elementi che compongono la costruzione. Vernici e colle sono tutte naturali ed ecocompatibili. Gli impianti elettrici sono schermati contro i campi magnetici.

Il piano sotterraneo ospita sale climatizzate che racchiudono la bottaia, il cuore della cantina, con barriques e tonneau per il riposo e la maturazione dei vini. L’alta tecnologia impiegata ci garantisce il controllo assoluto su ogni fase produttiva.
La raccolta delle nostre uve viene fatta rigorosamente a mano per permettere una più accurata selezione dei grappoli.
Lo stoccaggio in celle termocondizionate consente ai vini di ottenere il massimo della qualità durante il periodo di affinamento in bottiglia.